CHECKUP DONNA € 90

Check-up (Visita, Pap test, Ecografia Transvaginale)

 

La visita ginecologica consiste nella valutazione dell’apparato genitale femminile (genitali esterni ed interni) ed è volta ad escludere la presenza di patologie come il tumore all’utero, i fibromi o l’endometriosi.

Durante la visita ginecologica la paziente si siede sul lettino ginecologico a gambe divaricate. Il medico esegue l’esplorazione visiva della vulva e attraverso un dito in vagina valuta le caratteristiche dell’utero e delle ovaie.

 

Il pap test è un esame eseguito dal ginecologo che consiste nel prelievo di alcune cellule dal collo dell’utero con lo scopo di identificare le alterazioni cellulari che possono nel tempo degenerare in tumore.

Viene effettuato durante una visita ginecologica di routine, utilizzando una spatola (spatola di Ayre) ed uno spazzolino (Cytobrush). Una volta eseguito il prelievo, le cellule vengono strisciate su un vetrino che viene esaminato in laboratorio.

Il pap test  viene consigliato a tutte le donne dall’inizio dell’attività sessuale fino in età avanzata. È un esame di screening per il tumore collo dell’utero e per diagnosticare anche eventuali processi infiammatori e/o infettivi.

 

L’ecografia transvaginale consiste in una ecografia eseguita con una sonda ecografica che viene inserita in vagina e permette la visualizzazione dell’apparato genitale femminile in modo dettagliato per escludere la presenza o il sospetto di patologie come fibromi, polipi endometriali o cisti ovariche.

Questo esame, oltre a rilevare l’anatomia e la funzionalità dell’utero e delle ovaie, mette in evidenza l’epitelio che riveste la cavità interna dell’utero (rima endometriale) e che, se aumentato oltre determinati parametri, necessita di ulteriori approfondimenti diagnostici.